Salerno: Cavallaro, il 1 maggio e’ una festa per avere il lavoro

Francesco Cavallaro, Segretario Generale della Cisal, ha partecipato alla prima Manifestazione Nazionale Cisal organizzata a Salerno. Per l’occasione ha detto che il 1° maggio “non è la festa del lavoro, ma la festa per il lavoro”, rimarcando che è stato stabilito di scendere in piazza per dedicare l’impegno sindacale ai tanti disoccupati, ai pensionati, e ai tantissimi inoccupati, giovani e donne. “In Italia – ha detto – la disoccupazione arriva al 13% e quella giovanile al 41%. All'interno di questi dati, poi, si inserisce la percentuale del Sud che tocca il 60%. Noi siamo al vostro fianco e quella di oggi è l'ennesima testimonianza che il sindacato vero è qui, che il sindacato non è in crisi, ma è forte e presente. Si vorrebbe attaccare il sindacato, lo si vorrebbe indebolire ma noi non lo permetteremo”. Secondo la Questura tremila i partecipanti, ma per gli organizzatori sono molti di più. “Ottantasette gli autobus arrivati – aggiunge Cavallaro – con oltre quattromila partecipanti, senza contare chi è arrivato in macchina e in treno, oltre a considerare i tanti salernitani”. 

Lascia un Commento