SALERNO – Cassazione boccia referendum. Cirielli, non finisce qui

La Corte di Cassazione ha bocciato il referendum per formare in Campania una regione a sé stante formata dai comuni e dal territorio della provincia di Salerno, denominata “Principato di Salerno”. L’Ufficio centrale per il referendum ha ritenuto “non legittima” la proposta perché avrebbe cambiato i connotati della Campania. Ma il presidente della Provincia Edmondo Cirielli, sostenitore della proposta, ritiene che la decisione della Suprema Corte è un atto dovuto. “Si tratta – dice il presidente – di una presa d’atto della decisione della Corte Costituzionale”. D’altro canto, aggiunge Cirielli, era stata proprio la Cassazione a proporre ricorso alla Corte Costituzionale a favore della tesi e della possibilità di effettuare il referendum. Per Cirielli la Corte Costituzionale, quindi, aveva bocciato la decisione, non della Provincia, ma della Cassazione. "

Lascia un Commento