Salerno, caso Diele, la Procura presenta appello sulla concessione dei domiciliari

domenico diele

Ancora un capitolo del caso Diele, l’attore romano che ha provocato l’incidente sulla A2 del Mediterraneo in seguito al quale è morta Ilaria Dilillo, 48enne salernitana. 

Il pubblico Ministero, incaricato dell’inchiesta sull’incidente, Elena Cosentino, ha presentato appello avverso la decisione del GIP Fabio Zunica di concedere all’attore, volto emergente del cinema e della fiction, protagonista di pellicole come 1992 e 1993, ma anche Acab, i domiciliari (da scontare a Roma a casa della nonna n.d.r) con il braccialetto elettronico. 

In attesa di conoscere la data dell’appello, nei giorni scorsi è stato effettuato un nuovo esame tossicologico sui peli, prelevati dalle ascelle di Diele.

Lascia un Commento