SALERNO – Caso Claps, tracce di Dna di Restivo sulla maglia di Elisa

Indiscrezioni molto importanti sul caso Claps dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”. Tracce del Dna di Danilo Restivo, di 39 anni, unico indagato per l’omicidio della studentessa potentina Elisa Claps, sarebbero state rilevate sulla maglia che la ragazza indossava quando il suo corpo è stato ritrovato, il 17 marzo dello scorso anno, nel sottotetto della Chiesa della Santissima Trinità di Potenza. Restivo è attualmente detenuto in attesa di giudizio in Gran Bretagna per l’omicidio di una sarta inglese ed é colpito da mandato di arresto europeo emesso dalla magistratura di Salerno perché accusato di aver ucciso Elisa il 12 settembre 1993, giorno della scomparsa della ragazza. Le autorità inglesi avevano acquisito al momento dell’arresto il Dna di Restivo e lo avevano custodito in un database, trasmettendolo di recente all’autorità giudiziaria di Salerno. Il Dna di Restivo è stato incrociato con quelli già isolati tra i reperti del sottotetto della Chiesa nel corso di una “superperizia” sui profili genetici.

Lascia un Commento