SALERNO – Caso Claps, per il legale di Restivo forse altri i luogo e tempi omicidio

Oggi al processo di appello a carico di Danilo Restivo, unico imputato per l’omicidio di Elisa Claps, tocca all’avvocato Alfredo Bargi difensore di Restivo, prendere la parola e dimostrare che "agli atti del processo non esiste la prova della responsabilità di Restivo".
Nel corso dell’udienza in corso al Tribunale di Salerno, verranno chiamate in causa le prove scientifiche. "Cercheremo di dimostrare che non è detto che il luogo e l’orario dell’omicidio di Elisa siano quelli da sempre indicati, ha spiegato il legale, convinzione, questa, che ha fatto ritenere inattendibili alcune testimonianze che, invece, potrebbero essere importanti". Perplessità, in merito, è stata dimostrata dal legale dei Claps, Giuliana Scarpetta: "Abbiamo evidentemente letto un processo completamente diverso".

Lascia un Commento