SALERNO – Caso Claps. Continua il lavoro della Procura

Continua il lavoro della Procura di Salerno per far luce sull’omicidio di Elisa Claps. Danilo Restivo, unico imputato, sarà giudicato,a Salerno, il prossimo 8 e 10 novembre con rito abbreviato. Intanto, così come chiede da anni la famiglia Claps, l’obiettivo è di fare in modo che il quadro sia completo e che si faccia luce anche su tutte le persone in qualche modo coinvolte. Tra gli atti depositati nel fascicolo relativo all’omicidio di Elisa, figurano anche le deposizioni di monsignor Agostino Superbo, vescovo di Potenza dal 2001, che ripercorre il giorno del ritrovamento del corpo di Elisa, la telefonata di don Wagno che lo allertava di un "fatto grave", e i rapporti con don Mimì Sabia, parroco della chiesa della SS Trinità, nel cui sottotetto, il 17 marzo scorso, fu ritrovato il cadavere di Elisa.

Lascia un Commento