SALERNO – Caso Claps, chiesti 30 anni per Danilo Restivo

I Pm di Salerno hanno chiesto 30 anni di carcere per Danilo Restivo, unico imputato per la morte di Elisa Claps, la ragazza potentina scomparsa il 12 settembre del 93, il cui cadavere è stato ritrovato lo scorso anno nel sottotetto della Chiesa della SS. Trinità di Potenza.

E’ il massimo della pena possibile per questo procedimento che si svolge con rito abbreviato. La richiesta è arrivata al termine della prima delle due udienze che si tengono al Tribunale di Salerno. Nel corso della sua lunga requisitoria, il pm Rosa Volpe, ha più volte definito Restivo come un “brutale assassino” ribadendo che per la Procura salernitana meritava l’ergastolo.

Restivo è attualmente detenuto in Gran Bretagna con l’accusa di aver ucciso la sua vicina, la sarta Heather Barnett. La prossima udienza è fissata per il 10 novembre.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento