SALERNO – Caso Claps, attesa per la perizia autoptica

Continua l’attesa per la perizia autoptica sulla salma di Elisa Claps: le parti non sono ancora venute in possesso dalla Procura di Salerno della consulenza che contiene le modalità dell’omicidio della ragazza scomparsa 17 anni fa. Fra gli elementi cruciali che potrebbero emergere dalla relazione l’eventuale presenza di tracce di Dna di un’altra persona, che andrebbero poi confrontate con quelle di Danilo Restivo, unico indagato per l’omicidio. E a Restivo è, in effetti, stato già chiesto il prelievo consensuale del Dna, come ha ribadito l’avvocato della famiglia Claps Giuliana Scarpetta. Circostanza che però, ieri, il legale dell’indagato, Mario Marinelli, ha smentito.

Lascia un Commento