SALERNO – Carceri, per la Petrone il caso del disabile detenuto ha dell’incredibile

Il Consigliere regionale della Campania, Anna Petrone, vice presidente della Commissione Sanità, ieri pomeriggio ha visitato il carcere di Salerno-Fuorni per verificare le condizioni dei detenuti e dei livelli di assistenza socio-sanitaria soprattutto alla luce dei tagli ministeriali.

Durante la visita il Consigliere regionale di Salerno ha anche incontrato il giovane disabile di Casalvelino, Marco Penza, al quale, per un tasso alcolemico rilevato tre anni fa, gli è stata ritirata la patente con conseguente denuncia penale, per poi essere arrestato pochi giorni fa.

“Sembra una storia incredibile, non entro nel merito, avendo piena fiducia nella magistratura ma ritengo comunque abnorme – afferma Anna Petrone – la misura restrittiva sia per il reato commesso, sia per le sue condizioni precarie di salute”. Il consigliere regionale ha riferito di aver trovato Penza molto provato, ma speranzoso in una misura alternativa.

Le visite periodiche al carcere, secondo Petrone, sono un impegno preciso, un dovere morale, prima come donna e poi come politico impegnato nelle Istituzioni.

Lascia un Commento