SALERNO – Carabinieri fanno irruzione in una sala gioco clandestina dopo la denuncia di alcune mogli

Una sala giochi clandestina è stata scoperta dai carabinieri a Salerno grazie alle segnalazioni di alcune donne stanche di vedere sperperato il denaro dei propri mariti giocando alla macchinette mangiasoldi. I militari del Reparto operativo del comando provinciale, che hanno operato assieme al personale della Siae, sono intervenuti in un locale della zona Irno, dove in un deposito di un bar hanno scoperto la sala giochi, al cui interno, oltre ad alcuni tavoli da gioco, sono stati rinvenuti anche 10 videopoker e due macchinette cambiamonete. Gli apparecchi sono risultati privi del prescritto nulla osta dei Monopoli di Stato, delle scheda tecniche e delle matricole punzonate. Secondo una prima stima il giro d’affari si aggirava intorno ai 10mila euro giornalieri. Il gestore del locale, un 50enne salernitano è stato segnalato alla procura della Repubblica di Salerno per le ipotesi di reato di riciclaggio, truffa ed esercizio di gioco d’azzardo.

Lascia un Commento