Salerno, a breve al Ruggi unità per trattamento multidisciplinare della SLA

Importante novità al Ruggi di Salerno per i malati di Sla, la sclerosi laterale amiotrofica. E’ stata annunciata ieri mattina dal manager del Ruggi Giuseppe Longo.

Prossimamente nel reparto di neurologia nascerà una unità operativa multidisciplinare per il trattamento dei malati di Sla, che si occuperà dei pazienti a partire dall’ipotesi diagnostica fino alle prime problematiche cliniche e all’aggravamento, supportandoli nelle varie fasi della malattia.

Inoltre proprio nella giornata di ieri è stato somministrato a tre pazienti affetti da Sla un farmaco speciale, l’edaravone, approvato dall’Agenzia italiana del farmaco su richiesta dell’associazione Aisla, in grado di rallentare moderatamente la degenerazione motoria. Salerno e Napoli sono gli unici a utilizzare il farmaco in Campania e tra i pochi in Italia.  

Lascia un Commento