SALERNO – Bomba nel cantiere della Torre al porto, lunedì la rimozione e il brillamento

Sarà rimossa e fatta brillare lunedì 11 marzo la bomba della seconda guerra mondiale da circa 500 chili rinvenuta venerdì mattina a Salerno nel cantiere della costruenda torre dell’Autorità portuale. Non ci sarà nemmeno bisogno di far evacuare la zona. E’ quanto hanno confermato nella riunione in Prefettura stamani gli artificieri del 21/mo Reggimento guastatori di Caserta che hanno anche provveduto ad effettuare uno svuotamento parziale dell’ordigno. La bomba sarà trasferita in sicurezza nella cava del Cernicchiara dove avverrà l’esplosione controllata. Il prefetto Pantalone ha detto che non ci sarà bisogno di nessuna misura drastica e quindi di evacuazione poichè l’ordigno è completamente diverso da quello del luglio scorso.
La scorsa estate infatti una novantina di famiglie furono costrette a lasciare le loro abitazioni per consentire le operazioni di disinnesco che avvennero sul posto, nell’area del cantiere di piazza della Libertà.

 

 

 

Lascia un Commento