Salerno, bimbo nato a 37 settimane con utero con grosso fibroma previo

Ha avuto un esito positivo al Ruggi di Salerno una gravidanza ad alto rischio per una giovane donna di Pagani, complicata dalla presenza di un voluminoso fibroma con un diametro di oltre 10 centimetri che ostruiva il canale cervicale per cui la espulsione del feto era impossibile.

L’intervento di taglio cesareo che ha riguardato la signora Giusy Amico, di 34 anni, è stato eseguito dall’equipe del dottor Raffaele Petta alla 37/ma settimana anche se era programmato per la 38/ma. E’ venuto alla luce  Luciano, un neonato di 2 chili e 400 grammi. Piccolo e mamma stanno bene. Auguri anche al papà Mimmo Mannara di Pagani.

Non è il primo caso all’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno risolto dalla equipe del dottor Petta. Alcuni mesi fa fu rimosso un mioma del peso di oltre 15 chili in una gravidanza giunta a termine, caso unico al mondo. L’intervento ebbe una vasta eco anche internazionale con servizi televisivi sulle principali emittenti nazionali ed internazionali.


Lascia un Commento