Salerno, bambina fotografa lo schermo durante lezione DaD e diffonde immagine con offese. Caso in Parlamento

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Finisce in Parlamento la vicenda della bambina salernitana di 10 anni denunciata alla Procura per i minorenni dalla dirigente del suo istituto per aver fotografato lo schermo mentre si svolgeva una lezione in modalità a distanza e per aver diffuso l’immagine, con commenti offensivi, su un social.

 

L’episodio è avvenuto il 26 marzo.

“Una notizia che merita sicuramente accertamenti approfonditi, anche in sede scolastica e da parte del Ministero” ha dichiarato oggi il deputato di Forza Italia Valentina Aprea che, insieme ai colleghi Enrico Costa del Gruppo Misto-Azione+Europa e Felice Maurizio D’Ettore di Forza Italia, ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione per chiedere l’avvio di un’indagine amministrativa.

L’alunna dell’istituto comprensivo Calcedonia di Salerno avrebbe fotografato lo schermo – all’insaputa di docenti e compagni – e prodotto due video contenenti commenti offensivi diffusi via social. La dirigente scolastica, oltre a comunicarlo ai genitori per chiedere la rimozione del materiale, ha informato dell’accaduto la Procura per i Minorenni di Salerno e i servizi sociali del Comune. Per i parlamentari gli obblighi di vigilanza gravano anche sull’insegnante e sulla scuola, tenuto conto della novità della didattica a distanza. 

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento