SALERNO – Avvisi di garanzia a 12 tecnici comunali per corruzione e abuso d’ufficio

Concorso in corruzione, falso ideologico, abuso d’ufficio e altro. Di questi reati sono ritenuti responsabili 12 tecnici della provincia di Salerno, nei cui confronti i militari del  Ros e del comando provinciale dei carabinieri stanno eseguendo decreti di perquisizione emessi dalla locale procura della repubblica. I 12 tecnici, in servizio ed in pensione, in qualità di direttore dei lavori, o di direttori operativi, nell’ambito di numerosi lavori pubblici banditi negli ultimi dieci anni dall’amministrazione provinciale, sono ritenuti responsabili, in concorso con imprenditori indagati, di aver consentito, in cambio di somme di danaro, che i lavori fossero eseguiti da imprese diverse da quelle aggiudicatarie dell’appalto pubblico. Agli indagati è stata anche notificata “informazione di garanzia”. All’ente provinciale è stato invece notificato il provvedimento di Ordine di esibizione atti, finalizzato all’acquisizione di tutta la documentazione necessaria all’indagine. L’operazione di oggi segue quella condotta dai carabinieri nel maggio 2008, che portò all’esecuzione di numerosi provvedimenti di perquisizione nei confronti di un “cartello d’imprese”, composto da oltre 50 gruppi imprenditoriali, operanti in varie province italiane, e che aveva illecitamente preso parte a numerose gare d’appalto bandite dall’amministrazione provinciale di Salerno.

 

Lascia un Commento