Salerno, autorità portuale accorpata a quella di Napoli. La preoccupazione degli operatori

Il Governo ha approvato il decreto di riforma dei porti. Le Autorità portuali da 24 passano a 15. In Campania nasce l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, che accorpa Salerno, Castellammare e Napoli. Il Centro decisionale sarà a Napoli. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca auspica che, come concordato in sede della Conferenza delle Regioni, "ora venga prioritariamente affrontato e discusso il tema del Piano della logistica". Le Regioni seguiranno con attenzione la discussione parlamentare che si svilupperà, sottolinea il governatore campano. Il timore degli operatori salernitani è che perdendo la propria autonomia lo scalo di Salerno, un’eccellenza campana, possa ridurre i suoi trend di crescita.

Ne abbiamo parlato questa mattina a Radio Alfa con il presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete. 

Riascolta l'intervista QUI

Andrea Prete su Riforma Porti

Lascia un Commento