SALERNO – Attesi in 20 mila al concerto di Jovanotti il 2 luglio

Sarà una scarica di adrenalina pura. Un concerto fatto di energia, di musica e di immagini. Lo aveva promesso durante la conferenza stampa in videoconferenza, Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti e sarà così per le 20mila persone attese questa sera allo stadio Arechi di Salerno per l’unica tappa campana del "Backup Tour". A Salerno in queste ore stanno già giungendo fans da Basilicata, Calabria, Lazio e naturalmente da tutta la Campania.
"Sono felice, ha detto Jovanotti, di suonare di nuovo a Salerno. Per me è un ritorno alle origini".
Lorenzo ha ricordato gli anni ’80 che hanno segnato la sua carriera e in particolare il 1985 quando lavorò una stagione da dj professionista in una nota discoteca di Palinuro. Proprio nel Cilento fu notato dal team di Claudio Cecchetto.
"Anni bellissimi, mitici direi. Non so più dove sta il ricordo vero e la fantasia, tutto si mischia, ha detto Jovanotti, in un sapore buonissimo…Più di tutto ho voglia di dare carica alla mia gente e di riceverne, semplicemente, ma si sa che le cose semplici non sono mai così semplici. Per questo in un momento in cui tutti ci vorrebbero minimali e poco sgargianti, io ho voluto mettere in piedi un rock’n’roll show per specchiarci nella meraviglia e nella vitalità, che sono risorse fondamentali, specialmente in un periodo come questo…".

Oggi pomeriggio i cancelli dell’Arechi saranno aperti alle 17. Alle 19.30 il concerto d’apertura di Clementino con a seguire il dj set di Claudio Coccoluto. E poi l’esibizione di Jovanotti di oltre due ore e trenta. 

Lascia un Commento