Salerno, anziana donna muore con Covid in ospedale. I famigliari aggrediscono il personale del Ruggi

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

La Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno condanna la grave aggressione subita dai propri operatori in servizio nella serata sabato.

Da una prima ricostruzione, fatta dalla stessa Azienda ospedaliera, i famigliari di un’anziana signora 85enne avrebbero  minacciato e poi aggredito medici, infermieri ed operatori presenti al Pronto Soccorso, dopo aver appreso della morte della loro congiunta positiva al Covid, in isolamento all’interno del Pronto Soccorso del Ruggi.

“I familiari della paziente, informati dell’evento luttuoso – scrive la Direzione Generale in una nota – giungevano in tanti reagendo in maniera furibonda nei confronti dei medici, infermieri ed operatori in servizio che venivano più volte minacciati ed aggrediti anche fisicamente sia nei locali del Pronto Soccorso che della morgue, nonostante l’intervento dei carabinieri e del personale di vigilanza”.

 

Altre fonti riferiscono che i familiari della 85enne avrebbero voluto portare via la salma, ma al rifiuto del personale ospedaliero hanno aggredito un medico e sarebbero riusciti a raggiungere la stanza dove la donna si trovava senza vita.

L’intervento dei Carabinieri ha riportato la calma. Sono in corso ulteriori accertamenti per chiarire la dinamica dell’episodio.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp