SALERNO – Amato, Di Martino incontra la curatela. Il 30 maggio la firma del contratto

Per la prima volta, oggi pomeriggio, l’imprenditore di Gragnano, Giuseppe Di Martino (nella foto), ha incontrato i rappresentanti sindacali e alcuni dipendenti del Pastificio Amato di cui è nuovo gestore. L’incontro è avvenuto presso la sede della curatela fallimentare, in via Papio. Di Martino, al termine degli incontri si è detto soddisfatto definendoli "operativi, positivi e costruttivi". Di Martino ha anche sottolineato che per i prossimi giorni sarà a Salerno per visitare la fabbrica e cominciare a studiare l’ambito commerciale nel quale si opererà. Sulla questione del numero dei lavoratori da reimpiegare, Di Martino, ha spiegato di avere già qualche idea, ma che naturalmente è necessario un confronto più approfondito. Per portare a regime lo stabilimento, secondo l’imprenditore gragnanese, si dovrebbero produrre curca 3.000 quintali di pasta. Ciò significa che potenzialmente, conti alla mano, ci vogliono tre milioni di persone che mangiano la pasta Amato ogni giorno. Intanto il contratto di fitto sarà firmato ufficialmente il prossimo 30 maggio.

Lascia un Commento