Salerno: Allarme Unimpresa, 4 aziende su 5 in ritardo con pagamenti F24

Un nuovo campanello d’allarme viene suonato dall’associazione Unimpresa Salerno, in rappresentanza di circa 3mila imprese della sola provincia di Salerno che solo alle prese con la crisi e le scadenze fiscali. Oltre l’80% delle aziende associate risulta in ritardo nei versamenti fiscali con il modello F24 la cui scadenza era prevista dall’Agenzia delle Entrate per il 16 maggio 2014. Secondo i dati di Unimpresa, sono ben quattro imprese su cinque che non hanno rispettato i termini di legge previsti per il versamento di tasse e contributi all’amministrazione finanziaria. Un dato che Unimpresa ha raccolto dalle sedi territoriali e che risulta essere in forte aumento rispetto allo scorso mese di aprile, quando la percentuale dei tardati pagamenti al Fisco era del 76,5%.

L’industria e l’edilizia sono i settori che registrano una particolare difficoltà, ma ciò che emerge, è che il dato è omogeneo in tutte le categorie imprenditoriali, dalle piccole industrie ai servizi. Le sofferenze fiscali quindi sono una sorta di comune denominatore per tutti i comparti, dalla nautica all’alimentazione, dall’agricoltura al turismo. Demetrio Cuzzola, presidente di Unimpresa Salerno, intervenendo questa mattina a Radio Alfa ha detto che la crisi di liquidità non consente la libertà di manovra e le casse dell’azienda non hanno margini, di conseguenza si sfora la prima data di scadenza e si paga subito dopo appena la cassa lo consente, usufruendo del regime del ravvedimento oneroso, che consente di pagare con sanzioni lievi.

Lascia un Commento