Salerno – Allarme della Cisl pensionati: “Il 50% dei pensionati vive con pensioni di 500 euro”

Peggiora la situazione economica dei pensionati salernitani, il 50% dei quali vive con pensioni al di sotto dei 500 euro. A lanciare l’allarme è Federazione nazionale pensionati della Cisl, spiegando che molti non sono più in  grado di comprare medicine o generi alimentari. “Nella nostra provincia – afferma Giovanni Dell’ISola, segretario del sindacato – la situazione non è ancora esplosa grazie alla tenuta delle reti informali e familiari e perché i pensionati, molti dei quali sostengono anche le famiglie dei figli cassintegrati o disoccupati, stanno dando fondo ai loro ultimi risparmi”. Dell’Isola evidenzia il silenzio della politica locale, nazionale e regionale, attribuendo il forte stato di disagio in cui si trovano i pensionati, al blocco della rivalutazione delle pensioni in atto dal 1993 per la mancata applicazione della legge 503/92. Per Dell’isola “serve ripristinare l’indicizzazione delle pensioni, anche superiori a tre volte il minimo, a partire dal prossimo anno; approvare e finanziare il fondo per la non autosufficienza, per garantire omogeneità territoriale; rivedere il sistema fiscale riducendo il carico su pensionati e lavoratori dipendenti, rimodulando le aliquote Irpef e individuando soluzioni per il problema per gli incapienti”.

Lascia un Commento