SALERNO – Alimentare, maxisequestro di vini e falsi made in Italy

Vino e concentrato di pomodoro marchiati “made in Italy” ma provenienti dalla Cina sono stati sequestrati in varie province italiane compresa quella di Salerno dal Nucleo antifrode dei carabinieri. Complessivamente sono finiti sotto sequestro 3.100 tonnellate di vino e 4 tonnellate e mezzo di doppio concentrato di pomodoro. Contestate oltre 700mila euro di sanzioni in materia di tracciabilità e di indebita evocazione di marchi di qualità. Sequestrati anche beni per oltre 350.000 euro equivalenti a finanziamenti comunitari illecitamente percepiti nel comparto ortofrutta.

Nel mirino dei carabinieri del Nac, che hanno svolto controlli straordinari sulla campagna di vinificazione 2012 e sulla "tracciabilità" dei prodotti agroalimentari in genere, soprattutto l’osservanza delle norme sulla etichettatura dei prodotti con marchi di qualità, DOP, IGP, STG e biologico.

I NAC fanno appello ad operatori e consumatori affinché segnalino ogni abuso ai carabinieri, anche attraverso il numero verde 800 020320.

Lascia un Commento