Salerno, acquisiti filmati di videosorveglianza sul presunto pestaggio di una 12enne

Si cerca di fare chiarezza sull’aggressione avvenuta sabato sul lungomare di Salerno nei pressi della spiaggia di Santa Teresa che ha visto protagoniste due ragazze di 14 e 12 anni, la madre della più piccola e altri ragazzini.

Ci sono i filmati di un impianto di videosorveglianza che potrebbero aiutare le indagini condotte dalla squadra mobile. Le due ragazzine dopo essersi prese a botte hanno dovuto far ricorso alle cure dei medici che hanno diagnosticato delle escoriazioni.

Le due minorenni hanno fornito agli investigatori due versioni contrastanti per le quali sono in corso approfondimenti. Pare che alla base del litigio ci sia un amore conteso.

Un’ipotesi, comunque, da verificare come pure si dovrà fare chiarezza sul coinvolgimento della mamma della dodicenne e di una ventina di ragazzini che potrebbero essere stati coinvolti nel presunto pestaggio.

Ciò potrebbe far pensare ad un episodio di bullismo. La dodicenne sarebbe già stata presa di mira a scuola. Ma al momento non ci sarebbero elementi nelle mani degli investigatori che hanno già provveduto ad ascoltare gli insegnanti della scuola media salernitana frequentata dalla ragazzina, e che hanno escluso episodi di bullismo.

Madre e figlia ieri sono state ascoltate negli uffici della polizia confermando la prima versione.

La quattordicenne ha invece dichiarato di essere stata affrontata e picchiata da mamma e figlia.

Al momento non risultano indagati.

Lascia un Commento