SALERNO – 80 operai occupano la sede Anas per protesta

Una ottantina di operai aderenti alla Feneal-Uil di Salerno hanno occupato questa mattina il primo piano della sede dell’Anas di Salerno per protestare contro i ritardi per l’epletamento delle gare d’appalto per l’ampliamento e la messa in sicurezza del raccordo autostradale Salerno-Avellino. "Nonostante la copertura dei finanziamenti – ha detto il segretario organizzativo della Feneal UIl di Salerno, Luigi Ciancio – ancora non sono state indette le gare d’appalto. I progetti risalgono ad una quindicina di anni fa e i finanziamenti sono disponibili". Sono due i lotti progettati e finanziati: il primo riguarda il tratto Salerno-Lancusi, il secondo Lancusi -Solofra.

Lascia un Commento