SALERNO – 80 anni e non sentirli

Anziano, troppo vecchio secondo alcuni, fuori dai giochi della politica attiva per altri, ma ancora capace di determinare ed influenzare le scelte che riguardano buona parte del territorio della Regione Campania.
Dal suo frequentatissimo quartier generale di Nusco, Ciriaco De Mita, a dispetto dell’età (80 anni compiuti lo scorso 2 febbraio!), continua a dettare i tempi della politica, anche se adesso il suo ambito territoriale di azione sembra limitato rispetto al passato.
E se fino a qualche anno, l’ex Presidente del Consiglio dei Ministri, con le sue raffinate strategie, riusciva a tenere sotto scatto l’intero mondo del centro sinistra, da quando la sua esperienza è stata messa a disposizione della Cosa di Centro, i suoi fini ragionamenti stanno mettendo in crisi il centro destra.
Per quale motivo? Molto semplice. In questo momento, in tutta la Campania, il partito del Popolo della Libertà sta cercando proprio nell’UDC un alleato elettorale in vista dell’appuntamento con le urne della prossima primavera. Il ragionamento è aperto per la Provincia ed il Comune di Avellino, ma anche per la provincia di Salerno dove tutti guardano con grande attenzione le scelte del partito di centro che fa riferimento proprio a Ciriaco De Mita.
Ed il leader di Nusco, come da tradizione, medita, rinvia, ascolta tutti ma non scioglie la riserva, giocando ad un logoramento nervoso nei confronti di chi, oggi, per avviare una campagna elettorale ha bisogno di avere le idee ed i patti chiari per presentarsi agli elettori di tutta la provincia di Salerno.
E così i vertici provinciali e regionali del Partito del Popolo della Libertà, per chiudere e definire le candidature per la primavera 2009, anche per quanto riguarda la Provincia di Salerno, sono in attesa di conoscere le determinazioni finali di Ciriaco De Mita.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento