Salerno, il 12 novembre “Il cantico degli esclusi” dedicato a omosessuali, divorziati ma anche alle famiglie

Si intitola “Il cantico degli esclusi“, il primo grande raduno cristiano aperto a tutti in programma  il 12 novembre, a Salerno, nell’auditorium del Centro Sociale del quartiere Pastena. Sarà un momento di preghiera destinato a tutti: omosessuali, divorziati ma anche a famiglie e a chiunque vorrà sostenere l’appello del suo promotore Pasquale Petrosino. A celebrarlo sarà  padre Giovanni La Rosa: «L’unico – spiega Petrosino –  che ha avuto il coraggio di metterci la faccia. In tanti mi hanno scritto messaggi di solidarietà ma in privato perché non volevano esporsi.»

Nato e cresciuto a Catania, Pasquale Petrosino è militare in servizio presso la Guardia di Salerno, città in cui si è trasferito più di dieci anni fa. Da due anni è legato all’attore e regista salernitano Antonello De Rosa. Pasquale ha un cammino cristiano importante alle spalle; a 13 anni è entrato a far parte della “Gioventù Francescana” per poi passare al movimento di Rinnovamento per lo spirito. Per anni si è occupato di catechesi e formazione; ha portato avanti studi di teologia.

«Quando tre anni fa ho dichiarato la mia omosessualità ho perso tutto – dichiara amaramente -, ho perso anche loro, tutto il mio mondo.»

Ascolta l’intervista a Pasquale Petrosino, realizzata da Antonella D’Alto
Pasquale Petrosino

Lascia un Commento