Salernitana-Verona 1-1, perdono Paganese e Nocerina, vince la Cavese, pareggia la Gelbison

Serie B

È finito 1-1 il big match dell’Arechi, tra la Salernitana e il Verona. La gara, valida per il secondo turno del campionato cadetto, non ha tradito le attese: bella, ben giocata dalle due squadre, emozionante fino all’ultimo minuto di gioco, e ricca di spunti di cronaca.

I gol: vantaggio veronese al 6’ minuto di gioco, con il figlio d’arte Ganz, bravo a farsi trovare pronto sotto porta sull’assist di Luppi; risposta granata al quarto d’ora della ripresa con il solito Massimo Coda, abile a iniziare a rifinire un azione, passata pure per i piedi di Rosina e Vitale, con quest’ultimo abile a calibrare il cross incornato perfettamente di testa dal centravanti di Sannino.

Non ha vinto la Salernitana, ma di certo ha vinto il pubblico di Salerno: in quasi ventimila hanno popolato le gradinate dell’impianto di via Allende. Numeri da categoria superiore e incasso record per il club di Lotito e Mezzaroma.

 

Lega Pro

Esordio senza gioia per la Paganese nel girone C di Lega Pro. L’undici di Grassadonia, ancora in via di definizione, è uscito sconfitto dal campo del Matera. Ha vinto 2-1 la formazione di Auteri, in gol due volte nei primi dieci minuti con Armellino e Strambelli. Cicerelli, nella ripresa, ha accorciato le distanze e ridato speranze di rimonta agli azzurrostellati, che si sono visti annullare, per presunta posizione irregolare, anche il punto del 2-2 messo a segno da Stoia. La Paganese ha chiuso la gara in 10 per l’espulsione del difensore esterno Longo.

 

Serie D

Nel girone I vittoria per la Cavese, che al Simonetta Lamberti ha superato 2-0 a la Palmese grazie ai gol di D’Anna e D’Ancora; esordio con pareggio casalingo, invece, per la Sarnese: allo “Squitieri” è finita 1-1 la sfida con i siciliani dell’Igea Virtus. Di Iommazzo la rete del pari, arrivata nel secondo tempo, dopo che i siciliani si erano portati in vantaggio con Lescano.

Nel girone H sconfitta a sorpresa per la Nocerina, battuta 3-1 sul campo del MadrePietra Dauna: non è bastato l’iniziale vantaggio siglato da Siclari per portare a casa i tre punti. L’errore dal dischetto di Nohman, che avrebbe potuto regalare due gol di vantaggio ai rossoneri, si è rivelato fatale. La formazione di casa ha ribaltato il punteggio già alla fine del primo tempo con i gol di Cioffi e De Luca. Nel finale poi è arrivato pure il 3-1 segnato da Cinque in pieno recupero. Le due squadre hanno chiuso la gara in 10 uomini per i cartellini rossi rimediati da Pontillo e Coppola.

Pareggio al “Morra” per la Gelbison: 2-2 hanno impattato i vallesi contro l’Anzio. Yeboah e Giordano i marcatori vallesi. Buon pari a reti bianche, infine, per l’Agropoli uscito indenne dal campo della Vultur Rionero.

Lascia un Commento