SALERNITANA – Tra assenze e rientri nella gara salvezza dell’Arechi

Solo un atto di coraggio, chissà un azzardo, poteva permettere a Luca Fusco di essere regolarmente in campo domani all’Arechi nella gara-salvezza che la Salernitana sosterrà contro il Piacenza. Il capitano, che a Pisa è rimasto in campo nonostante un duro colpo al ginocchio, sarà, invece, costretto a dare forfait. Al suo posto giocherà Roberto Cardinale anche in considerazione dello stop forzato di Peccarisi appiedato dal giudice sportivo. Sicuro il ritorno al centro di Kyriazis, mentre Cannarsa e Marchese completeranno il pacchetto arretrato. Situazione abbastanza preoccupante visto e considerato che Castori non disporrà, in panchina, neanche di un difensore. Non a caso dopo settimane di assenza forzata, di tribuna obbligata, è stato nuovamente convocato il jolly Salvatore Russo, uomo buono per tutti i tempi e tutti i ruoli. Oltre a Fusco e Peccarisi mancheranno all’appello anche Fatic e Ciaramitaro. Il centrocampista palermitano ha rimediato una distrazione al bicipite femorale della coscia sinistra e dovrà saltare la gara di sabato. Dalla prossima settimana lavorerà tra palestra e piscina e questo lascia intendere che sarà indisponibile anche per la trasferta di Empoli. Sui tempi di recupero, però, lo staff medico granata non si è ancora pronunciato. In mediana Castori ritroverà Coppola, assente nelle ultime quattro gare per squalifica ed infortunio. Recuperato anche Tricarico, mentre Soligo, anche lui sofferente per una botta rimediata all’Arena Garibaldi di Pisa, è da considerarsi arruolabile. Castori confermerà il centrocampo a “3” con Soligo e Coppola ai lati di Pestrin; un centrocampo molto muscolare che dovrebbe anche garantire buon filtro al pacchetto arretrato. In avanti non sembrano sussistere dubbi sulla presenza di Fava che, dopo aver giocato 90′ a Pisa, ha preferito non forzare alla ripresa degli allenamenti. Il centravanti di Formia sarà confermato al centro del tridente e sarà supportato ancora da Iunco e Di Napoli. Quest’ultimo dovrebbe agire in posizione sicuramente più avanzata rispetto alla gara di Pisa. Ganci la prima alternativa, Scarpa torna a disposizione dopo lo stato influenzale che lo ha fermato alla vigilia del match in Toscana.

Lascia un Commento