SALERNITANA – Si complica Spinesi, arriva Fatic

Si complica la trattativa per l’ingaggio di Spinesi. Nelle ultime ore le parti si sono allontanate dopo essere state ad un paso dall’accordo. Questioni relative al contratto che la Salernitana avrebbe proposto al giocatore alla base dell’improvvisa frenata. Ora le parti si sono prese una pausa di riflessione. A Spinesi la Salernitana ha pensato nel tentativo di risolvere il perdurante problema del gol, di fare coppia con Arturo Di Napoli atteso ad un importante girone di ritorno. Se l’accordo dovesse andare in porto ( ed oggi appare meno certo), Spinesi sarà un calciatore della Salernitana per i prossimi sei mesi dopodichè, a giugno, terminata la stagione, portata a compimento la “mission” che gli è stata ufficialmente chiesta dal club granata, deciderà cosa fare: se prolungare il suo soggiorno salernitano oppure intraprendere una nuova avventura. Sistemato il centrocampo con Ciaramitaro e Coppola,la Salernitana completerà il roster nei prossimi giorni. Intanto è già a tutti gli effetti un calciatore della Salernitana il montenegrino Fatic ( classe 88), terzino-mediano proveniente dal Vicenza ma di proprietà dell’Inter. Difficoltà impreviste, invece, ritardano l’ingaggio di Del Prete che il Siena vorrebbe trattenere ancora per un po’ alla corte di Giampaolo dopo la buona prestazione offerta a Torino contro la Juventus. Solo tra qualche giorno, invece, la società si dedicherà alla complessa vicenda-portiere. Le quotazioni di Salvatore Pinna, nonostante i continui attestati di stima da parte di Lombardi e Murolo, sono in costante ribasso tanto che è considerato sempre più probabile l’approdo in granata di un altro portiere di provata affidabilità. Tra i papabili, con Sicignano del Frosinone e Rosati del Lecce c’è anche il greco Eleftheroupolos del Siena. Capitolo cessioni. Ciarcià è già promesso al Benevento e ad ore dovrebbe sistemarsi alla corte di Soda, Turienzo lascerà Salerno (Terni, Pagani gli approdi più probabili) non appena sarà ufficializzato l’ingaggio di una punta centrale. In odore di rescissione contrattuale Piccioni e Giannone, mentre restano sotto osservazione Scarpa, Fava, Peccarisi e Cardinale. Per loro deciderà Mutti ma solo dopo che la “restaurazione” sarà ultimata.

Lascia un Commento