Salernitana salva, in B senza Playout. Tifosi contenti ma prudenti. Ascolta Santoro

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

La Salernitana rimane in serie B senza nemmeno disputare i Playout. E’ l’esito della convulsa giornata di ieri quando è arrivata la decisione del Tribunale Federale sul Palermo e poi della riunione del Consiglio direttivo della Lega Serie B. La società granata, in virtù delle decisioni prese ieri pomeriggio dall’assemblea dei club cadetti, è salva insieme al Venezia. I granata avevano chiuso la stagione regolare al quart’ultimo posto e avrebbero dovuto disputare il doppio spareggio proprio contro la formazione veneta per provare a salvare la cadetteria.

La retrocessione in serie C del Palermo decretata dal Tribunale Federale Nazionale ha, però, rivoluzionato la classifica, inducendo i vertici della Lega B ad aggiungere la compagine siciliana alle tre squadre retrocesse sul campo (Foggia, Padova e Carpi), annullando la disputa dei play-out.

“È normale che una notizia del genere venga accolta con il sorriso, ma preferiamo non sbilanciarci perché la giustizia sportiva ci ha abituato a tutto”, ha commentato il presidente del Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, Riccardo Santoro.  Prudenza che accomuna un po’ tutti i tifosi e che è legata soprattutto ai possibili sviluppi del caso Foggia, società che venerdì attende di conoscere l’esito del ricorso presentato al Collegio di Garanzia contro la penalizzazione di 6 punti. Ai pugliesi ne basterebbe uno per agganciare in classifica la Salernitana e avere la meglio in virtù degli scontri diretti.

Riccardo Santoro è stato nostro ospite in diretta questa mattina a Radio Alfa.

Riccardo Santoro Salernitana Clubs

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento