SALERNITANA – Rimodulazione dell’assetto tattico per la trasferta di Empoli

Per la trasferta di Empoli appare scontata la rinuncia al “4-3-3”. Complice anche l’assenza di Fava e la comprovata inadattabilità a tale modulo di Di Napoli che non ha mai avuto passo e mentalità da esterno d’attacco, Castori rimodulerà l’assetto tattico della Salernitana. Emergono, così, le omissioni della società che, in sede di mercato, si è privata a cuor leggero di Gerardi, peraltro un under 21, per ingaggiare Ganci che prima punta non è, e da anni ha medie realizzative bassissime, e s’è sbarazzata anche di Turienzo per poi ritrovarsi con il solo Fragiello, nessuno gol all’attivo al Cassino fino a gennaio, cui la B in questo momento va decisamente larga. Dopo aver trattato decine di attaccanti da Bruno a Spinesi passando per Ripa, la Salernitana ha deciso di puntare tutto su Fava che, dopo 4 mesi di stop, s’era subito riproposto ad alti livelli ma che purtroppo s’è dovuto nuovamente fermare causa anche un recupero troppo affrettato per la gara di Pisa. Tre cambi tecnici ed infiniti cambi di modulo. Fin da luglio, s’è consumato un equivoco tattico che, alla lunga, ha prodotto effetti nefasti. Il “4-2-3-1” era una coperta corta perchè, una volta smarriti brio e dinamismo nel settore mediano, la difesa è andata in sofferenza. Il più prudente “4-4-2” richiedeva pedine in grado di dare quantità e qualità e proprio per questo resta senza spiegazione la rinuncia affrettata a Giampà quando in panchina c’era Mutti che in carriera ha sempre utilizzato questo modulo. Con il tecnico bergamasco s’è visto anche il “3-5-2” con il giovane Pepe nei panni di esterno destro causa la rescissione contrattuale firmata da Ambrogioni alla vigilia della trasferta di Bari. Poi è stata la volta del “4-3-3” figlio di un mercato condotto con poca logica. E adesso cosa fare? Che sia “4-4-2” o un altro modulo, c’è da augurarsi che la Salernitana sia assistita da una maggiore chiarezza di idee e sorretta da una condizione fisica migliore che, al momento, sembrano solo chimere irraggiungibili.

Lascia un Commento