SALERNITANA – Piu’ sereni dopo il pareggio del Partenio

Ad Eboli, quartier generale della Salernitana, si è ritrovato un gruppo più sereno rispetto al recente passato, anche più carico e motivato. Bisognerà, però, ancora una volta cambiare marcia, passo, probabilmente anche formazione contro l’Ascoli, perchè dopo aver preparato, per il derby di Avellino, una gara di esclusivo contenimento, Mutti dovrà ora diversificare, cambiare. Resterà immutato il copione, cambierà, invece, qualche interprete; lo impone la ricerca della vittoria a tutti i costi. In difesa, ad esempio, Kyriazis ritornerà ad occupare l’out di destra lasciando ad uno tra Cardinale e Peccarisi il compito di affiancare capitan Fusco. A centrocampo, poi, non è escluso che Mutti riproponga Scarpa in luogo di Russo anche nel tentativo di conferire maggiore pericolosità alla manovra d’attacco. Scontata, anche per carenza di alternative, la riproposizione del tandem Turienzo-Di Napoli in prima linea. Superato, si spera brillantemente, l’ultimo scoglio del 2008 la Salernitana si potrà poi concentrare sugli altri “step” fissati da Mutti, in particolare sulla campagna rafforzamenti. Da Siena danno per imminenti gli approdi a Salerno di Del Prete, Mancini e Forestieri, tutte operazioni targate Murolo. Quindi bisognerà attendere i passi di Fabiani ritornato prepotentemente in sella dopo l’avvento di Mutti.

Lascia un Commento