SALERNITANA – Ora rialza il capo

La situazione è drammatica, soprattutto per quelli che sono i risvolti psicologici della gara persa contro il Livorno, ma non ancora definitivamente compromessa. A questo punto, però, appare chiaro che la salvezza della Salernitana, la permanenza in cadetteria, sia legata ad un filo purtroppo anche sottile. Lo spettro play out come era considerato fino a poco tempo fa un eventuale spareggio, è diventato ora un bel ciambellone di salvataggio, qualcosa al quale aggrapparsi disperatamente e basta questa semplice, banale, considerazione per dire quanto complicata sia ora la situazione della Salernitana. Complicata, drammatica, ma completamente andata e su questo bisogna battere. E’ chiaro altresì che le residue speranze dei granata passano attraverso una vittoria nel derby, quello che sabato dovrà disputarsi all’Arechi necessariamente a porte aperte e farebbe bene in queste ore la società, che troppo ha parlato vanvera dall’inizio della stagione, a battersi per una causa giusta, a farsi sentire nelle sedi opportune per evitare uno scippo che avrebbe del clamoroso. Battere il disperato Avellino di Campilongo e poi restare alla finestra in attesa di qualche buona notizia dagli altri campi sapendo bene, però, che nessuno regalerà niente ai granata. Questo, oggettivamente, non è, non deve essere il momento della contestazione e della resa dei conti, non serve a niente e a nessuno, soprattutto non serve alla squadra cui spetta il compito di alzare la testa in fretta, resettare gambe e cervello e lottare con maggiore accanimento di prima. A Brini, poi, il compito di scegliere la formazione migliore, gli uomini più adatti per dare concretezza a quello che al momento è un sogno che sta pian piano svanendo. E la squadra riprenderà nel pomeriggio al Volpe la preparazione settimanale. Per la gara di sabato previste importanti novità in formazione. Certo a questo punto l’impiego di Merino dal primo minuto così come l’utilizzo di Iunco. Previste novità anche in difesa e a centrocampo.

Lascia un Commento