SALERNITANA – La Partita doppia

La partita doppia della Salernitana: partita sul campo da vincere contro il Treviso, partita tutta da impostare è quella relativa al futuro societario.
L’una condiziona l’altra e viceversa, impossibile scindere i due aspetti, farlo è un esercizio per dilettanti.
Oggi però conta la partita sul campo, quella che i granata di Castori sono chiamati a vincere contro un Treviso solo all’apparenza in disarmo, già mentalmente rassegnato all’idea di una retrocessione. I risultati maturati ieri nei due anticipi, hanno chiaramente ribadito una volta di più che la tabella Castori, quella dei 12 punti in 9 partite, dell’approdo a quota 48 punti potrebbe non essere sufficiente per garantirsi una salvezza diretta. Ma anche tabelle oggi contano poco, molto meglio non fare calcoli e giocare partita per partita, con la cruda consapevolezza di trovarsi di fronte ad una finale.
Il cammino che deve condurre la Salernitana verso l’agoniato traguardo della salvezza, è tutt’altro che facile, agevole e in discesa. Toccherà alla squadra spianare le salite e addolcire le picchiate, facendo appello a tutte le risorse fisiche, tecniche e temperamentali.
Sulla carta la Salernitana non ha nulla da invidiare, soprattutto quando può disporre dell’organico al gran completo, ma purtroppo i nomi non aiutano a vincere con largo anticipo le partite, queste bisognerà affrontarle con forza e determinazione, possibilmente senza paura a cominciare da oggi.

Lascia un Commento