SALERNITANA – In via di definizione l’affare Ciaramitaro

Affinchè la Salernitana possa abbracciare Ciaramitaro, il centrocampista di qualità così tanto invocato da Mutti, e prima ancora anche da Castori, è necessario che il giocatore stesso, attraverso il suo agente Accardi, sistemi alcune faccende con il Palermo. Da ieri Accardi è a Milano per incontrare il d.s dei rosanero Sabatini, e mettere nero su bianco. Solo dopo aver sistemato il reparto mediano, la dirigenza granata potrà dedicarsi sul difficile mercato delle punte. Al San Nicola di Bari, però, Mutti dovrà necessariamente arrangiarsi con quello che ha, ovvero schierando Turienzo ed uno tra Scarpa o Ganci. E se per l’attacco, una soluzione d’emergenza, probabilmente anche transitoria, Mutti riuscirà a trovarla, resta preoccupante la situazione in difesa dove la squalifica di Kyriazis e le condizioni precarie di Peccarisi favoriranno il debutto di Cannarsa che dovrebbe giocare al fianco di Fusco, mentre il recuperato Ambrogioni occuperà l’out di destra. In forte dubbio anche Marchese il cui posto dovrebbe essere preso da Russo. In mediana Coppola dovrà garantire sostanza ed aggressività e spalleggiare Pestrin e Soligo nel lavoro di interdizione e rilancio del gioco. Scarpa e Giampà agiranno sulle fasce. Come era fin troppo facile immaginare è il mercato delle punte quello che crea e che creerà le maggiori difficoltà alla Salernitana che a differenza di molte altre squadre ha una necessità assoluta di ingaggiare un attaccante di valore, con spiccate attitudini realizzative, non uno qualsiasi tanto per completare l’organico. Diverse le piste battute dalla dirigenza granata, i nomi che circolano sono quelli soliti e al momento nessuna trattativa è in fase avanzata; sono tutte più o meno ferme al palo. I nomi? Sempre gli stessi. Altre operazioni di contorno sono quelle legate all’ingaggio di un esterno offensivo che dovrebbe essere Matteini che nei piani della Salernitana dovrebbe prendere il posto di Scarpa, di un terzino sinistro, il nome più caldo resta quello di Colombini richiesto al Benevento in cambio di Ciarcià, eventualmente di un portiere, Sicignano, per quanto ancora oggi il presidente Lombardi abbia categoricamente escluso la possibilità che la Salernitana possa cedere Pinna.

Lascia un Commento