Salernitana in ritiro a Sarnano e in Lega Pro la Covisoc decide sui ricorsi

Comincia il ritiro di Sarnano, per la Salernitana, pronta a sottoporsi al duro piano di lavoro programmato dal tecnico Giuseppe Sannino. Sono previste, fin dai primi giorni, intese sedute atletiche e tattiche, per plasmare una squadra che dovrà essere vincente e convincente, fin dalle prime battute, per far dimenticare le tribolazioni della passata stagione. Oggi subito una doppia.

La truppa farà ritorno a Salerno solo ad inizio agosto, quando avrà inizio la Coppa Italia Tim; prima, però, saranno disputate ben quattro amichevoli. Si comincia il 21 luglio contro l'Amandola, una formazione marchigiana militante in Terza categoria; poi il 24 luglio toccherà alla compagine di casa del Sarnano, fungere da sparring partner. Il 28 luglio il primo test più impegnativo contro il Monopoli, formazione che parteciperà al prossimo torneo di Lega Pro. Prima di lasciare il ritiro, la Salernitana disputerà un ultimo test il 31 luglio contro la Civitanovese, neopromossa in Serie D. 
 

Lega Pro – Oggi la Covisoc esaminerà i ricorsi presentati da 5 delle 7 squadre bocciate in prima istanza. Hanno rinunciato, invece, Rimini e Pavia, che ripartiranno dai campionati dilettanti. Domani arriveranno i verdetti definitivi, nel corso del Consiglio Federale che si terrà a Roma.
Il presidente Gabriele Gravina ha confermato che il prossimo campionato sarà a 60 squadre, nonostante le tante defezioni. Saranno almeno 10 i club da ripescare. I club interessati al salto di categoria e in possesso dei requisiti necessari potranno presentare domanda di ammissione entro il prossimo 26 luglio. Il giorno successivo si terrà un Consiglio di Lega che esaminerà la documentazione ricevuta e la girerà alla Covisoc per i necessari controlli. Il Consiglio Federale del 4 agosto annuncerà le società ammesse alla Lega Pro e nella stessa giornata si conoscerà pure la composizione dei gironi. I calendari dovrebbero essere diramati l'8 agosto.

 

A Pagani, intanto, nell'attesa di un positivo responso del Consiglio Federale di domani, si è ripreso a lavorare seppur sotto traccia. Il diesse Bocchetti ha riallacciato i contatti con i calciatori già interpellati prima della fine del mese scorso, per mettere in piedi l'organico da consegnare al tecnico Gianluca Grassadonia.Agli azzurrostellati piacciono gli ex Salernitana Lanzaro e Pestrin. Le trattative, già abbozzate da tempo, potrebbero riprendere fin da domani, dopo la certezza della partecipazione al prossimo torneo di Lega Pro. Il club liguorino conta di iniziare il ritiro precampionato nel prossimo fine settimana. Due le possibili sedi: San Gregorio Magno e Caposele.
 

Serie D – È pronta a mettere a segno il colpo Siclari la Nocerina. L'indiscrezione arriva direttamente da Taranto, dove il forte attaccante ha militato da gennaio 2016, dopo aver rescisso il contratto con la Lupa Castelli Romani. Trent'anni, siciliano, Beppe Siclari è sempre andato a segno in doppia cifra negli ultimi campionati disputati tra i dilettanti nazionali con le maglie di Aprilia, San Cesareo e, appunto, Lupa Castelli. Per lui anche esperienze tra i professionisti con le maglie di Lupa Castelli, Brindisi, Noicattaro, Andria, Catanzaro e Modica. Con l'acquisto di Siclari, la Nocerina si candiderebbe a svolgere un ruolo di primo piano nel torneo di quarta serie. Intanto il club rossonero ha ufficializzato nei giorni scorsi gli ingaggi del portiere classe '97 Ciro Amato e del centrocampista Mario Barone, classe' 84, reduce dall'esperienza alla Sambenedettese dove ha contribuito alla promozione in Lega Pro, realizzando 10 reti in 30 gare.

Lascia un Commento