Salernitana in crisi profonda, granata battuti a La Spezia 3-0

E’ crisi profonda per la Salernitana che, allo stadio “Pico” de La Spezia, ieri sera ha incassato l’ottava sconfitta stagionale, la quinta della gestione Colantuono, con un sonoro 3-0.

I granata sono sempre più giù in classifica. Le reti dello Spezia portano la firma del giovane Pessina al 21′, di Marilungo nella ripresa e del neo entrato Granoche che firma il terzo gol. L’unica occasione gol per la Salernitana arriva nella ripresa, quando si era già sul 2-0 in favore dei liguri, ma Bocalon, solo davanti a Di Gennaro, colpisce di testa a botta sicura mettendo clamorosamente a lato.

Lunedì sera si torna nuovamente in campo. All’Arechi i granata ospiteranno l’insidioso Parma che vola verso la promozione in massima serie. Per la Salernitana si fa sempre più concreto lo spettro play-out e a panchina di Colantuono è sempre più in discussione.

Intanto, dopo la partita,  in conferenza stampa si è presentato solo il direttore sportivo granata Angelo Fabiani che ha puntato il dito soprattutto con la terna arbitrale: “Gli episodi arbitrali ci hanno condizionato anche stavolta, due rigori netti non dati e la partita cambia. Andando sull’1-1 si poteva cambiare verso alla gara. Evitiamo che tesserati possono venire ai microfoni a sbottare e prendersi le squalifiche, cosi oltre il danno la beffa. La partita l’hanno vista tutti gli italiani. Capisco i tifosi che ci hanno urlato vergognatevi ma si deve vergognare anche qualcun altro e non mi riferisco ai nostri supporters. La ricetta? Andare avanti con serenità contro tutto e tutti perché abbiamo tanti avversari” queste alcune delle sue dichiarazioni

Lascia un Commento