SALERNITANA – Il campionato si ferma in segno di lutto

Il campionato cadetto si ferma in segno di lutto e rispetto per le vittime del terremoto in Abruzzo.
La decisione è stata ufficializzata nel primo pomeriggio di ieri, nel giorno consacrato ai Funerali di Stato la cadetteria fa un passo indietro, si ferma e prova anche a riflettere. La 35ma giornata si recupererà martedì 21 aprile alle 20:45.
E lo slittamento deciso dalla Lega determinerà anche un’altra importante variazione al calendario: la Salernitana, che avrebbe dovuto giocare venerdì 24 aprile a Parma, posticiperà l’impegno al Tardini a lunedì 27, alle ore 21. In definitiva i granata giocheranno tre partite (contro Albinoleffe, Rimini e Parma) nel breve volgere di 10 giorni; un’arma a doppio taglio perchè, se da una parte, lo slittamento della gara di Rimini permetterà a Brini di recuperare qualche pedina importante per la gara contro l’Albinoleffe in programma sabato prossimo all’Arechi, dall’altra si registrerà inevitabilmente, un importante dispendio di energie psico-fisiche con così tante gare racchiuse in pochissimo spazio.
La Salernitana è stata raggiunta dalla notizia dello slittamento della gara in programma a Rimini mentre si allenava a Roma. Completamente rivoluzionato il programma di lavoro, la comitiva granata si allenerà alle porte della Capitale fino a domani pomeriggio, poi la preparazione riprenderà a Salerno nel pomeriggio di lunedì.

Lascia un Commento