SALERNITANA – Definito l’assetto in campo per questa sera

Al Nereo Rocco di Trieste, contro una squadra forte e coesa, organizzata e rodata orfana, però, del suo elemento di maggior spicco (Allegretti ndr) la Salernitana sarà chiamata ad una prestazione super. Castori non opererà alcun turn over. Conferma in blocco per la linea difensiva che farà ancora una volta leva su Fusco, acciaccato ma in campo, Kyriazis, Cannarsa e Marchese con Peccarisi pronto a dar manforte in caso di necessità. Atteso ad un immediato riscatto dopo il non brillante impatto con l’Arechi è Tommaso Berni agevolato nel suo compito anche dall’improvvisa indisponibilità di Pinna ritornato a Salerno perchè febbricitante. Giochi fatti anche a centrocampo dove tutto ruoterà intorno a Pestrin sempre più anima, cuore pulsante, leader, del gruppo. Ai lati dell’ex del Messina agiranno Soligo e Ciaramitaro dal quale è lecito attendersi ulteriori segnali di crescita. In attacco c’è un solo inamovibile: Dino Fava, una scommessa personale che Castori ha stravinto. Intoccabile, inattaccabile la posizione del centravanti casertano che a Trieste, in una sola stagione, riuscì a realizzare ventidue gol, occorrerà verificare su chi, tra i tanti pretendenti, spetterà il compito di affiancarlo. Contro il Modena è toccato a Ganci e Scarpa, questa sera potrebbe essere la volta di Iunco e Di Napoli costretti, loro malgrado, a saltare l’impegno di sabato.

Lascia un Commento