SALERNITANA – Da tre gare all’asciutto, si spera in una ripresa

Per battere il Grosseto la Salernitana metterà in campo oltre il 50% del suo potenziale offensivo. Contro quella che è la difesa più perforata dell’intera serie B, Castori, manderà in campo 5 dei 10 marcatori stagionali. In pratica tutto l’arsenale a sua disposizione se si considera che Ciarcià e Gerardi sono andati via, Fava è ai box per infortunio, Iunco è squalificato, mentre Ciaramitaro è al rientro dopo l’infortunio e partirà dalla panchina.
Le cinque bocche da fuoco cui Castori si affiderà sono Kyriazis, Soligo, Pestrin, Scarpa e Di Napoli. Questa minicooperativa del gol ha fin qui prodotto 15 delle 27 realizzazioni dei granata in campionato. Asfittico, e da tre gare all’asciutto, l’attacco della Salernitana guarda alla gara di domani con grandi aspettative.
La prospettiva di doversela vedere con la difesa meno impenetrabile del campionato concorre a far venire l’acquolina in bocca a Di Napoli e soci.
Re Artù, in particolare, è chiamato a battere un colpo e a porre fine al suo lungo digiuno.
L’attaccante ex Messina non segna dal 17 gennaio scorso quando la Salernitana di Mutti superò in casa il Mantova.

Lascia un Commento