SALERNITANA – Complicata e a rischio la salvezza

Raccapricciante, imbarazzante, preoccupante. La situazione di classifica della Salernitana lascia poco spazio all’immaginazione ancora di più se la si confronta con le partite che restano da giocare e il numero di squadre impelagate nella zona retrocessione. Perchè, una dopo l’altra, in molte stanno salutando i bassifondi per posizionarsi in posizioni decisamente più tranquille, è il caso di Pisa, Piacenza, Rimini, Ascoli, della stessa Ancona. Il numero delle squadre sulle quali fare la corsa, insomma, si assottiglia sempre di più (Mantova, Cittadella, Frosinone) e a render ancora più preoccupante la situazione c’è da sottolineare anche il prepotente ritorno del Modena che ormai “vede” la Salernitana, distanziato com’è di appena quattro punti. Sfiduciato, contestatissimo anche in confusione ma non certamente responsabili unico del crollo granata, Fabrizio Castori prova, in queste ore, a farsi una ragione del momentaccio attraversato, sotto ogni aspetto, dalla sua squadra.  Ad ogni modo, almeno a parole, il tecnico, comunque sull’orlo del secondo esonero, non ha perso le speranze. Speranze, Castori, vorrebbe riporle anche nella perfetta efficienza dell’organico, condizione necessaria per poter disputare uno sprint salvezza degno di tal nome! Sotto quest’aspetto, però, la situazione non è propriamente serena perchè dopo aver perso Cannarsa e Fava i cui tempi di recupero dagli infortuni sono tutt’altro che brevi, c’è da fare i conti anche con il nuovo stop di Fusco. Note liete, a margine, il completo recupero di Ciaramitaro (tra i migliori nel secondo tempo della gara di martedì) e la continuità realizzativa di Arturo Di Napoli utilizzato a partita in corso ma assolutamente in palla, determinante, tanto da innescare, proprio per il suo tardivo ingresso in campo, l’ennesimo vespaio di polemiche. “Arturo – chiosa Castori – non può reggere il peso di così tante gare consecutive e comunque, quando è entrato ha fatto bene, ha avuto anche l’occasione per riequilibrare la gara. Avesse fatto gol in quella clamorosa occasione oggi staremmo qui a parlare di un capolavoro tattico…ed invece”. Ed invece la Salernitana ha perso la sua sedicesima partita stagionale.

Lascia un Commento