SALERNITANA – Chiesti i domiciliari per Anielli Aliberti. La vicenda è legata al fallimento del clu

Il Sostituto Procuratore del Tribunale di Salerno, Senatore, ha chiesto gli arresti domiciliari per l’ex patron della Salernitana Sport, Aniello Aliberti, accusato del fallimento della società e di bancarotta fraudolenta. L’avviso della conclusione delle indagini è stato notificato a 19 indagati. Secondo gli inquirenti, sarebbero stati distratti dalle casse del club circa 13 milioni di euro destinati ad altre attività. Un comportamento scellerato che provocò la mancata iscrizione della società al campionato e di conseguenza una perdita di circa 50 milioni di euro. La Finanza, nel corso di delicati e complessi controlli, avrebbe scoperto le prove di bilanci truccati e del passaggio di denaro dalle casse societarie, attraverso società estere compiacenti, ad altre attività non legate alla gestione del club.

Lascia un Commento