SALERNITANA – Castori prova il modulo del prossimo incontro

Coerente con se stesso e con i propositi rivelati nel giorno del suo secondo insediamento alla guida del gruppo granata, Fabrizio Castori va avanti con le prove di 4-3-3. Rispetto al modulo proposto nelle ultime settimane da Mutti, Castori ha in mente qualche modifica. Ciaramitaro in posizione meno defilata, esterni d’attacco più alti e grande pressione in fase di non possesso palla. In difesa Marchese potrebbe ancora una volta essere preferito a Fatic anche se il montenegrino scalpita e non poco. Cannarsa, Kyriazis e Fusco sono, invece, in una “botte di ferro” anche perchè Peccarisi, uno dei pretoriani di Castori è ancora fermo ai box. Più delicate, invece, le scelte che riguardano il tridente d’attacco dove, al momento, Fava e Di Napoli sembrano in ballottaggio per una maglia mentre Iunco e Scarpa avrebbero già superato la concorrenza di Ganci. Difficile, invece, pensare che Castori possa decidere di impiegare contemporaneamente Fava e Di Napoli, schierando il primo al centro dell’attacco ed il secondo come esterno del tridente. La soluzione, pure provata nel corso degli ultimi allenamenti, sembra convincere poco. Per oggi è atteso il verdetto finale. Vien da sé che scelte delicate e complicate attendono il trainer marchigiano che, però, sarà sicuramente contento di questa abbondanza. Quando era andato via, infatti, la situazione dell’organico era ben diversa. Intanto ha lasciato Salerno il centrocampista Rocco Giannone accasatosi a Cassino da dove è rientrato dal prestito l’attaccante Gennaro Fragiello che la Salernitana potrebbe decidere di trattenere. Oggi primo allenamento del 26enne peruviano Roberto Merino che il presidente Lombardi in persona ha trattato e ingaggiato.

Lascia un Commento