Salernitana batte la capolista Empoli. All’Arechi finisce 2-1

Due goal di Bocalon e la Salernitana ribalta il risultato contro l’Empoli e conquista la quarta vittoria in campionato: allo stadio Arechi Salernitana-Empoli 2-1, con il numero 24 che, nel giro di due minuti, ribalta l’iniziale vantaggio firmato da Pasquale su calcio di punizione. A fine partita lo stadio Arechi (9270 presenti) è in piedi per i granata, che per la prima volta nel campionato in corso infilano due vittorie consecutive, che poi sono tre nelle ultime quattro partite. Una vittoria che vale ancora di più se si pensa che i granata l’hanno ottenuta con la capolista (sino alla dodicesima giornata), senza Sprocati (infortunato) e dovendo sopperire agli infortuni, verificatisi a partita in corso, di Schiavi e Bernardini.

Parte meglio l’Empoli, che palleggia meglio dei granata in mezzo al campo. Radunovic al 17′ respinge un tiro di Krunic. I toscani, tuttavia, non appaiono pericolosi e in campo non sembrano esserci i quattro (comunque pochi) punti di differenza in classifica. Il primo tempo della Salernitana, almeno nella prima parte, è ricordato per gli infortuni: prima Bernardini al 7′ quindi Schiavi al 20′ devono lasciare il campo: al loro posto, rispettivamente, Alex e Gatto. Il vantaggio dell’Empoli arriva al 30′: punizione capolavoro di sinistro di Pasqual, pallone che tocca sotto la traversa e finisce in rete. Vitale capisce tutto e si piazza sul palo alla sinistra di Radunovic, ma non riesce a impedire il goal. La Salernitana reagisce e si porta in avanti: 34′, angolo dalla destra, pallone in area, Bocalon si gira di destro e pareggia, 1 a 1. Due giri di lancette, cross di Gatto dalla destra, il pallone attraversa tutta l’area, lo riprende Alex che crossa dalla sinistra: colpo di testa di Bocalon e goal, 2 a 1. Il goal è stato confezionato, oltre che da Bocalon, dai due nuovi entrati. Al 43′ Rossi, a porta vuota, colpisce la traversa, ma intanto c’era stato un fischio del direttore di gara Marinelli di Roma 2 per fallo di mano dello stesso Rossi. Il primo tempo si chiude sul 2 a 1.

Nella ripresa la Salernitana contiene il ritorno dell’Empoli ed è brava a soffrire: questa volta non ci sono sbavature in difesa. Al 17′ tiro di Ricci, pallone alto. Occasione per l’Empoli al 28′ con Zajc, Radunovic alza in angolo. Nel finale Odjer entra al posto di Ricci e dopo tre minuti di recupero c’è il triplice fischio: Salernitana-Empoli 2-1. Per i granata 19 punti e quinto posto in classifica: sabato prossimo allo stadio Arechi c’è il Bari, che in classifica si trova appaiato alla Salernitana.

SALERNITANA – Radunovic, Pucino, Vitale, Bernardini (Alex), Mantovani, Signorelli, Minala, Schiavi (Gatto), Bocalon, Ricci (Odjer), Rossi All.: Bollini. A disp.: Adamonis, Zito, Rosina, Iliadis, Della Rocca, Rizzo, Di Roberto, Asmah, Cicerelli

EMPOLI – Provedel, Veseli, Bennacer, Caputo, Luperto, Castagnetti, Pasqual, Romagnoli, Ninkovic, Di Lorenzo. All.: Vivarini. A disp.: Terracciano, Giacomel, Simic, Seck, Zajc, Piu, Traore, Jakupovic, Polvani, Lollo, Zappella, Untersee

RETI: Pasqual (E) 30′ pt, Bocalon (S) 34′ e 36′ pt

AMMONITI: Alex, Ricci (S), Krunic (E)

ANGOLI: 5-6

SPETTATORI: 9270

ARBITRO: Daniele Martinelli (Roma 2)

Lascia un Commento