Salernitana ai play-out contro il Venezia. Granata battuti dal Pescara per 2-0

Play-out per i granata, alla quinta sconfitta consecutiva: c’è il Venezia di Cosmi (3-2 a Carpi). Gli scaligeri piegano in rimonta il Foggia (2-1) che retrocede. A Pescara decidono Pittella e Ciofani e finisce 2-0 per i padroni di casa.

Accompagnata da 750 tifosi e con in tribuna i co-patron Lotito e Mezzaroma, la Salernitana oggi in campo a Pescara con il terzo allenatore della stagione e reduce da 4 sconfitte consecutive, 8 nelle ultime 10, retaggio della gestione Gregucci. Allo stadio Adriatico di Pescara la salernitana parte bene. Al 17′, la Salernitana vicina al vantaggio: Andrè Anderson fa viaggiare Jallow che punta Balzano e prova il tiro a giro; il pallone si impenna e diventa assist per Djuric che in rovesciata fionda di un soffio a lato. Primo tempo fermo sullo 0 a 0. Inizio ripresa con la salernitana che mantiene il gioco ma occorre aspettare il 72′ per una prima occasione gol. Botta da fuori di Di Tacchio, Fiorillo blocca in due tempi. Sei minuti dopo però la situazione si capovolge ed al 78′ il Pescara va in gol. Bettella porta avanti i padroni di casa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. All’86° Rovesciata di Di Tacchio, ma il pallone finisce sul fondo. Ma il Pescara al 90′ Raddoppia. Ciofani trova il raddoppio ancora sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sei minuti di recupero e null’altro. Finisce due a zero per il pescara. Salernitana che al momento va ai play out da quart’ultima anche in virtù del risultato maturato sul campo di verona dove i padroni di casa piegano in rimonta il Foggia (2-1). Salernitana che chiudono al 16esimo posto, costretta al playout con il Venezia. In attesa di capire i verdetti su Palermo e Foggia. In caso di riduzione di penalizzazione dei satanelli, i granata sarebbero retrocessi in serie C.


Lascia un Commento