Sala Consilina, una pietra d’inciampo per le 26 migranti morte nel Mediterraneo a novembre 2017

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Il 5 novembre del 2017 a Salerno giunsero, con una nave spagnola, i cadaveri di 26 giovanissimi migranti morte in una drammatica traversata nel Mediterraneo. 

L’8 marzo del 2018 a Salerno, su iniziativa dell’Ordine dei Giornalisti, le 26 giovani vittime furono ricordate con una manifestazione dal titolo “26 come in mare come in terra”. Ieri alcune protagoniste di quella opera collettiva hanno parlato dell’argomento in alcune scuole del territorio. 

 

Il 9 novembre, a Sala Consilina, dove sono tumulate alcune delle giovani migranti, l’associazione Se Non Ora Quando, posizionerà, nei pressi del Liceo Cicerone, una “pietra dell’inciampo. 

Ne abbiamo parlato con la Presidente Rosy Pepe

Rosy Pepe

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp