Sala C.na (SA)- Operazione dei Carabinieri, duro colpo ai ladri

Giro di vite dei carabinieri del Comando Compagnia di Sala Consilina contro il fenomeno dei furti nel Vallo di Diano. La scorsa notte, sono state arrestate sei persone e recuperata ingente refurtiva, nel corso di due operazioni compiute a Caggiano e a Teggiano. Nel primo caso i militari dell’Arma sono riusciti ad individuare e arrestare quattro giovani stranieri dediti ai furti di rame.

Colti in flagranza di reato, le manette sono scattate ai polsi dei rumeni: Matei Marian Nelu, di 21 anni; Alexandru Florin, di 28 anni; Ionescu Ionut Sancar, 22 anni; Iancu Sorin, di 26 anni. Tutti pregiudicati e residenti nel Napoletano, i quattro sono stati scoperti in un bosco, limitrofo alla galleria D’Ambrosio sulla provinciale Isca-Pantanelle, in attesa di entrare in azione per asportare i rimanenti cavi elettrici di illuminazione, per diverse centinaia di metri di lunghezza, ancora rimasti nel tunnel dopo un precedente furto di cavi che aveva lasciato al buio la galleria.

Alla vista dei carabinieri i quattro rumeni hanno tentato inutilmente la fuga a bordo di un’autovettura. Nel cofano del mezzo sono stati rinvenuti numerosi fili di rame e, nel luogo in cui si erano appostati, arnesi per il trancio di cavi elettrici e fili uguali a quelli trovati nel cofano dell’auto, tutti asportati dall’impianto di illuminazione della galleria. Il danno è stato quantificato in circa 60mila euro.

Gli altri due arresti eseguiti stanotte, intorno alle 4, a Teggiano sono scattati sempre in flagranza nei confronti di altri due cittadini rumeni: Fundelet Constantinalin, 24 anni; Georgescu Adrian Mihaita, di 22 anni, entrambi domiciliati a Napoli.

Sono stati bloccati nell’area industriale di Teggiano subito dopo aver asportato materiale di rubinetteria dal deposito dell’azienda “Cardinale group”, per un valore di circa 40mila euro. La refurtiva che veniva portava via a bordo di un autocarro è stata recuperata. Il mezzo era stato in precedenza rubato proprio a Teggiano e il proprietario ancora non lo aveva denunciato.

I sei arresti delle ultime ore seguono l’operazione portata a termine lo scorso 20 marzo, quando i militari della Compagnia salese guidati dal Capitano Mastrogiacomo (nella foto) insieme ai colleghi di Salerno arrestarono quattro albanesi responsabili di numerosi furti in abitazioni della provincia di Salerno

Lascia un Commento