Sala C.na – Plateale protesta degli avvocati. Tre donne si legano a croci di legno per protesta

Tre avvocati, tutte donne, questa mattina hanno messo in atto una clamorosa protesta contro la chiusura del Tribunale di Sala Consilina, prevista tra tre giorni con l’accorpamento al Tribunale di Lagonegro.
I tre legali, con tanto di toga, si sono legati a delle croci di legno. In alto hanno anche posizionato dei cartelli con la "motivazione" della loro "crocifissione", ognuna diversa dall’altra.
In un cartello, ad esempio si può leggere "quando l’ingiustizia diventa legge, la resistenza diventa dovere" oppure "quando per la porta della magistratura entra la politica, la giustizia esce dalla finestra".

Davanti al Palazzo di giustizia prosegue il presidio e la raccolta delle tessere elettorale che ha superato quota 200. Domani i sindaci del Vallo di Diano andranno a Roma sotto Palazzo Chigi per cercare di incontrare il premier Letta. Ma è opinione diffusa soprattutto tra la gente che ormai c’è poco da fare per annullare una decisione già presa a favore di Lagonegro, già mesi fa e grazie alla forza politica della Basilicata superiore a quella Salernitana.

Lascia un Commento