Sala C – Tribunale chiuso; Dopo la Commissione di manutenzione Ferrari non consegna le chiavi

Si è conclusa con un muro contro muro la Commissione di manutenzione che si è riunita oggi al Tribunale di Lagonegro (Pz) per verificare la idoneità e lo stato dei luoghi in cui dovranno essere ospitati personale e materiale proveniente dal tribunale di Sala Consilina (Sa) chiuso dal 14 settembre e accorpato a quello lucano.
Il sindaco di Sala Consilina e i tecnici al seguito hanno chiesto la documentazione che attesti la regolarità delle strutture e in attesa delle carte si è riservato di consegnare le chiavi del Tribunale salese, per impedire qualsiasi trasloco, ma col rischio di essere denunciato. E’ stato anche chiesto che il verbale prodotto al termine della Commissione di manutenzione di oggi venga inviato al Ministero e che eventualmente dei tecnici ministeriali facciano un sopralluogo a Lagonegro dove i lavori ancora sono in corso.
Questa mattina è stata anche la prima giornata di lavoro nella cittadina lucana per magistrati e personale amministrativo del presidio giudiziario di Sala Consilina che però non hanno trovato la loro postazione di lavoro. C’è stata anche la prima udienza di un procedimento giudiziario proveniente da Sala che è stata rinviata.

Nel pomeriggio intanto il presidio di protesta davanti al Palazzo di Giustizia di Sala si è fatto più numeroso proprio per avere le ultime novità direttamente dal sindaco Ferrari.

A Lagonegro invece il sindaco Domenico Mitidieri dice che le proteste “hanno una loro valenza ma forse andavano fatte prima”. Per il sindaco lucano ora “siamo di fronte a una legge che è in vigore e va rispettata”.

Lascia un Commento