Sala C. (SA) – Tracima ancora il fiume Tanagro

Paura, ieri sera, nel Vallo di Diano, per lo straripamento del fiume Tanagro dovuto alla pioggia di ieri pomeriggio, sebbene non fosse abbondante. È accaduto nel tratto che interessa Sala Consilina, in località Sant’Agata, solo due giorni dopo un’altra esondazione. Il fiume fuoriuscito dagli argini ha allagato diversi ettari di terreni coltivati, ed è stato necessario chiudere la strada di collegamento con Teggiano. Sul posto i vigili del fuoco di Sala Consilina, i carabinieri e gli agenti della polizia municipale. Dopo la paura, ancora la polemica: gli abitanti delle zone rurali di Ponte Cappuccini e Ponte San Giacomo chiedono interventi urgenti per ripristinare gli argini completamente distrutti dalle alluvioni dello scorso mese di novembre. "E’ una vergogna – sottolinea il sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari – soltanto due giorni fa ho inviato una richiesta di intervento a diversi enti sovracomunali. Ma nessuno ci ha ascoltato”.

Lascia un Commento